Sottomenu

Home  > Wall-to-Wall

Wall-to-Wall

Fluntly Station

Fluently è improvvisazione fluente, senza perfezioni.
Fluently è la somma di ogni sbavatura
Fluently sono i rottami delle realtà.
Fluently è esternare forte, silenzioso.
Fluently è dire al di fuori di ogni respiro.
Fluently è respirare per ore e accorgersi di ogni respiro.
Fluently è lettura, manualità, canzone, arpeggio.
Fluently è rovistare incessante.
Fluently è gravità di ogni rotolare in un discorso.
Fluently è ogni appassionarsi, ogni lasciarsi prendere.
Fluently è la polvere che consente alla pioggia di piovere.
Fluently è l’ astrazione di un momento sbilanciato.
Fluently dice la verità, ma anche il falso.
Fluently esprime! Esprime! Esprime!
Fluently è lo scorrere del vuoto credendo di averlo riempito.
Fluently non è pause.
Fluently non è intervalli morti.
Fluently avanza sempre, anche quando vorresti tagliare.
Fluently è un momento di lucida ubriachezza di vita.
Fluently è magia di un microfono, la sua astronave.
Fluently è chitarra sfuggente.
Fluently è la superficialità, la realtà mimetica di ogni persona.
Fluently è il palco di ogni maschera.
Fluently è la maschera di ogni palco.
Fluently sono le cazzate in diretta.
Fluently sono le stonature, la perfetta imperfezione di un attimo.
Fluently può essere magia se sganciati da ogni morale.
Fluently è vino: sangue di Dio.
Fluently è il rumore di quando lo si versa nel bicchiere.
Fluently è attestato di una, due ore irripetibili.
Fluently è parole in movimento, non solo lettura!
Fluently non è scalette, ne spettacolo.
Fluently è luogo di ogni dove.
Fluently lascia in giro scintille d’ oblio.
Fluently è rabbia, disperazione, cazzeggio, calda demenza.
Fluently è afferrare l inespresso e renderlo vivo.
Fluently è soprattutto partecipazione appassionata.
Fluently è bacio tra individuo e collettivo.
Fluently è ovunque, in ogni casa, in ogni fidanzamento, in ogni ufficio o ristorante.
Fluently è però qui raccolto, registrato.
Fluently è confronto.
Fluently è sentire, farlo senza fessure.
Fluently è parlare guardandosi negl’ occhi e non capire ma vedere, vederci chiaro.
Fluently è il muscolo del tempo involontario.
Fluently è tutto ciò che vorremmo dire.
Fluently sono le bocche, le vocali, ma anche le orecchie di chi vuole usarle.
Fluently è tutto ciò che soffia, che come la vita, non si arresta mai.
Fluently è tutto ciò che accade senza prove.
Fluently è l opposto della sceneggiatura.
Fluently è l opposto di un copione.


La redazione,
Fluently Station.

 

Ecco cosa propongono un gruppo di ragazzi di Firenze per un Lunedì in una nuova radio sperimentale in streaming!!

Seguiteli su Facebook seguiteli ogni Lunedì sera in diretta e Mercoledì sera in differita

su

http://fluentlystation.listen2myradio.com/

The StarLine

The StarLine Band Fiorentina che nasce nel 2005. Si mette subito in mostra grazie ai propri pezzi che riscuotono sempre interesse da parte del pubblico e da parte degli addetti al settore. Vincitori di diversi contest, vantano una buona esperienza nei live. La Band ha avuto la fortuna di suonare in diversi luoghi del capoluogo fiorentino e delle zone limitrofe come Flog, Keller, Bebop, Controsenso, Exenzia, Castello Dell'imperatore, Poderino e molti altri. La Band cerca sempre di portare la giusta carica nei concerti affiancando ai loro pezzi cover famose di livello internazionale. Il Genere che propone è un Pop/Rock Commerciale e le loro canzoni sono sia In Lingua Inglese che Italiana per cercare di andare incontro a un po tutti i gusti dei propri fans.

Potete seguirli:

Myspace

Facebook

Maio

Maio Sogna fin da giovanissimo di fare il cantate professionista, ha collaborato con vari gruppi, come gli Aixioma, i Bulsara, Lanfaj, i Masks&Puppets, Queen's Sisters (cover dei queen), Karmik's Relations..
Si è esibito in molti locali di Firenze e dintorni tra i quali: Flog, Keller Pllatz, Baribal, Jhon Martin's e tanti altri.
Studia Canto Alla VoiceAcademy di Firenze seguito da Luisella Sordini e Beppe Di Figlia affermati professionisti e stimatissimi insegnanti.
Adesso si propone come solista con il nome d'arte Maio.
Scrive canzoni proprie come autodidatta da quando aveva circa 13-14 anni passando tra generi diversi ...trovando ora una dimensione adatta nel Pop Italiano... poi.... poi il resto si vedrà....

diventa suo fun su Facebook